Cerchi venditori? La Guida Completa su costi, tempi e reclutamento

Ogni azienda che vuole crescere sa quanto sia importante avere un team di venditori forti e motivati. Tuttavia, spesso ci si dimentica di un aspetto fondamentale: capire i costi reali legati all’assunzione di un venditore. Questo articolo ti guiderà attraverso l’importanza di conoscere questi costi, come analizzare il mercato e le retribuzioni, e i diversi modelli di retribuzione. 

Inoltre, ti daremo consigli su come scegliere il partner giusto per la ricerca di venditori. 

Infine, scoprirai come RecruitFlow può aiutarti a costruire un team di vendita d’élite in meno di 45 giorni, garantendo un ritorno sull’investimento significativo.

Perché è cruciale conoscere i costi reali di assumere un venditore?

Conoscere questi costi non solo aiuta a pianificare meglio il budget, ma è anche essenziale per massimizzare il ritorno sull’investimento (ROI).

Perché è importante?

    • Pianificazione del Budget: Sapere esattamente quanto costa un venditore permette di fare previsioni finanziarie accurate e di evitare brutte sorprese.

    • Massimizzare il ROI: Conoscere i costi ti permette di confrontarli con i ricavi generati dai venditori, aiutandoti a capire se l’investimento è realmente profittevole.

    • Decisioni Informate: Quando sai quanto costa un venditore, puoi fare scelte più consapevoli su assunzioni, compensi e benefit.

Esempio pratico: Venditore pagato solo a percentuale

Immagina di gestire un’azienda di software e decidi di assumere un nuovo venditore che verrà pagato solo a percentuale sulle vendite. Ecco come conoscere i costi reali può fare la differenza:

1. Commissioni: Supponiamo che la commissione sia del 10% sulle vendite.

2. Strumenti di Lavoro: Include il costo di un laptop, software necessari e altri strumenti, per un totale di 1.000.

Ora, analizziamo i costi e i ricavi:

Esempio di Vendite Annue: Supponiamo che il venditore generi €250.000 di vendite annuali.

    • Commissioni: 10% di €250.000 = €25.000

    • Strumenti di Lavoro: €1.000

Totale Annuale: La somma di questi costi è di €26.000 all’anno per ogni venditore.

Ricavo Netto: Se il venditore genera €250.000 di vendite annuali, il ROI può essere calcolato sottraendo i costi (€26.000) dai ricavi (€250.000), risultando in un profitto netto di €224.000.

Conoscere questi dettagli ti permette di capire l’investimento necessario e di fare previsioni accurate. Questo tipo di analisi è fondamentale per evitare sorprese finanziarie e per assicurarti che l’assunzione di nuovi venditori sia davvero una mossa vantaggiosa per la tua azienda.

 Mercato e Retribuzioni

Panoramica del Mercato

Il mercato dei venditori è molto variegato e le retribuzioni possono cambiare notevolmente in base al settore e alla località. Avere un quadro chiaro delle medie retributive aiuta a offrire compensi competitivi e attrarre i migliori talenti.

Perché è importante analizzare il mercato?

Per gli imprenditori, capire la panoramica del mercato dei venditori è cruciale per diverse ragioni:

    • Offrire Compensi Competitivi: Conoscere le retribuzioni medie ti permette di allineare i tuoi stipendi a quelli del mercato, evitando di perdere talenti a causa di offerte poco competitive.

    • Attrarre i Migliori Talenti: Un’analisi accurata ti aiuta a creare pacchetti di compensi che attirano i migliori venditori, aumentando così le tue possibilità di crescita.

    • Adattarsi alle Variazioni Geografiche: Le retribuzioni possono variare significativamente in base alla località. Comprendere queste differenze ti permette di adattare le tue offerte a seconda della regione.

Settori e Retribuzioni

Ecco una panoramica di come le retribuzioni possono variare nei diversi settori:

    • Tecnologia e IT: Nel settore tecnologico, gli stipendi tendono ad essere alti a causa della domanda elevata e delle competenze specifiche richieste. Ad esempio, un venditore IT a Milano potrebbe guadagnare €60.000 annui, mentre uno a Napoli potrebbe guadagnare €45.000.

    • HORECA (Hotel, Ristoranti, Catering): In questo settore, i compensi variano ampiamente. I venditori possono avere stipendi base (detti anche rimborso spese), ma con forti incentivi legati alle performance. Ad esempio, un venditore plurimandatario che vende ai titolari dei ristoranti, potrebbe percepire un fisso mensile di circa 500-1000€ più una % sul fatturato.

    • Estetica e Benessere: Qui le retribuzioni possono includere una combinazione di stipendio base e commissioni, spesso accompagnate da sconti sui servizi offerti. Un venditore in un centro benessere di Firenze potrebbe avere un salario di €30.000 annui più commissioni del 5% sulle vendite.

 

Questo solo per darti un esempio di come sia importante conoscere il mercato e valutare in media quanto potrebbe guadagnare un venditore.

Esempi pratici di analisi del mercato

1. Ricerca Online: Utilizza piattaforme come LinkedIn e siti di recruiting per raccogliere dati sulle retribuzioni medie nel tuo settore e nella tua località. Ad esempio, se gestisci un’azienda tecnologica a Milano, puoi cercare “stipendi venditori IT Milano” su queste piattaforme per avere un’idea chiara dei range salariali.

2. Report di Settore: Molte società di consulenza pubblicano report annuali sui salari nei diversi settori. Questi report forniscono analisi dettagliate delle retribuzioni medie, delle variazioni per località e delle tendenze del mercato. Ad esempio, puoi scaricare il report “Compensation and Benefits Trends” di una società di consulenza per vedere come si stanno evolvendo i salari nel tuo settore.

3. Network Professionali: Partecipa a eventi di settore e network professionali per discutere direttamente con altri imprenditori e professionisti delle vendite. Condividere informazioni può darti una visione pratica e aggiornata del mercato.

4. Benchmark Interno: Analizza i dati interni della tua azienda per vedere come le retribuzioni dei tuoi venditori si confrontano con il mercato. Ad esempio, se noti che i tuoi venditori sono pagati significativamente meno rispetto alla media del settore, potrebbe essere il momento di rivedere i pacchetti di compensi.

Conoscere il mercato e le retribuzioni è fondamentale per prendere decisioni informate e strategiche. 

Modelli di Retribuzione

I modelli di retribuzione per i venditori possono essere fissi, variabili o una combinazione dei due. Ogni modello ha i suoi vantaggi e svantaggi, e la scelta giusta dipende dalle specifiche esigenze della tua azienda e dalla natura del tuo mercato. 

Ecco una guida pratica per capire quando utilizzare ciascun modello e qualche esempio per aiutarti a decidere.

Solo Fisso

Quando utilizzare il modello solo fisso:

    • Settori con Vendite Complesse e Cicli Lunghi: Ideale per settori in cui i processi di vendita sono complessi e i cicli di vendita sono lunghi, come il settore farmaceutico o le vendite B2B di alto livello.

    • Prodotti Innovativi o Nuovi Mercati: Quando si introducono prodotti innovativi o si entra in nuovi mercati dove le vendite iniziali possono essere lente e incerte.

Esempio: Un’azienda farmaceutica che vende attrezzature mediche complesse potrebbe offrire un salario fisso elevato ai suoi venditori per garantire stabilità durante i lunghi cicli di vendita e per incentivare l’approfondimento tecnico e la formazione continua senza la pressione immediata delle commissioni.

Solo Variabile

Quando utilizzare il modello solo variabile:

    • Prodotti con Alta Domanda: Perfetto per prodotti o servizi con alta domanda e cicli di vendita brevi, dove i venditori possono chiudere molte vendite in poco tempo.

    • Venditori Esperti e Ambiziosi: Attrae venditori molto motivati e con forte esperienza che preferiscono guadagni potenzialmente elevati basati sulle performance.

Esempio: Una startup che vende software di marketing con un ciclo di vendita rapido potrebbe optare per un modello di retribuzione solo variabile. Offrendo commissioni del 10% sulle vendite, incentivano i venditori a massimizzare le vendite e crescere insieme all’azienda.

Modelli Misti (Fisso + Variabile)

Quando utilizzare il modello misto:

    • Equilibrio tra Sicurezza e Incentivo: Ideale per la maggior parte delle aziende, poiché offre stabilità finanziaria ai venditori mentre li motiva con commissioni basate sulle performance.

    • Vendite Fluttuanti: Adatto in mercati con fluttuazioni stagionali o cicli di vendita non lineari, dove un fisso garantisce stabilità e il variabile premia le vendite in periodi di alta domanda.

Esempio: Un’azienda che vende dispositivi elettronici potrebbe offrire un salario base di €30.000 annui più una commissione del 5% sulle vendite. Questo modello assicura che i venditori abbiano una base finanziaria stabile, ma sono comunque motivati a superare gli obiettivi di vendita per aumentare i loro guadagni.

Perché un’offerta più attrattiva attira i migliori venditori?

Un modello di retribuzione ben strutturato non solo aiuta a mantenere motivati i tuoi venditori, ma rende anche la tua azienda più attrattiva per i migliori talenti. Ecco come:

    • Compensi Competitivi: Offrire una combinazione di fisso e variabile può essere molto allettante per i venditori che cercano stabilità e opportunità di guadagno extra.

    • Incentivi Chiari: Un buon piano di retribuzione variabile con obiettivi chiari e raggiungibili motiva i venditori a dare il massimo.

    • Stabilità Economica: Garantire una base fissa assicura che i venditori possano concentrarsi sulle vendite senza l’ansia di un’instabilità finanziaria.

 Costi Aggiuntivi e Benefit

Quando si assume un venditore, è importante considerare anche i costi non monetari e i benefit. Questi aspetti possono fare una grande differenza nel trattenere i migliori talenti e assicurarsi che i venditori siano motivati e produttivi.

Formazione e Onboarding

Investire nella Formazione Iniziale

Anche se un venditore ha già esperienza, investire nella formazione iniziale è cruciale per garantire che sia subito operativo e allineato con gli obiettivi aziendali. La formazione permette al venditore di comprendere profondamente i prodotti/servizi, i processi e la cultura dell’azienda.

    • Allineamento con gli Obiettivi Aziendali: Un venditore ben formato sa come presentare i prodotti o i servizi in modo efficace e in linea con la strategia aziendale.

    • Efficacia e Produttività: Con una formazione adeguata, i venditori possono iniziare a generare risultati più rapidamente, riducendo il tempo necessario per vedere un ritorno sull’investimento.

Efficacia dell’Onboarding

Un processo di onboarding strutturato è essenziale per integrare efficacemente i nuovi venditori. Molti venditori lasciano le aziende rapidamente se non trovano un buon processo di onboarding. Un onboarding efficace dovrebbe includere:

    • Orientamento Dettagliato: Spiegare chiaramente ogni passaggio, dalle procedure aziendali alle aspettative di vendita.

    • Formazione sul Prodotto: Dettagliata conoscenza dei prodotti o servizi offerti dall’azienda.

    • Mentorship e Supporto: Assegnare un mentore o un supervisore per guidare il nuovo venditore nelle prime settimane.

Esempio: Un venditore appena assunto in un’azienda di software potrebbe ricevere una formazione di due settimane sui prodotti, seguita da una settimana di affiancamento con un venditore esperto. Questo approccio garantisce che il nuovo venditore sia ben preparato e confidente quando inizia a interagire con i clienti.

Benefit Aziendali

Importanza dei Benefit Aziendali

Offrire benefit aziendali come auto aziendale, spese di viaggio e assicurazioni può fare una grande differenza nel trattenere i migliori talenti. Questi benefit mostrano ai venditori che l’azienda si prende cura del loro benessere e li considera una parte importante del team.

    • Attrattività dell’Offerta: Un pacchetto di benefit competitivo rende l’offerta di lavoro più attraente.

    • Fidelizzazione: I benefit aiutano a mantenere i venditori motivati e fedeli all’azienda. 

Turnover e Costi Associati

Impatto del Turnover

Un alto turnover può essere molto costoso per l’azienda. Formare e sostituire un venditore richiede tempo e risorse significative. Ecco perché è fondamentale avere un processo di recruiting efficace e affidarsi a professionisti del settore.

    • Costi di Reclutamento: Il tempo e le risorse spesi per cercare, fare colloqui e selezionare nuovi venditori.

    • Costi di Onboarding e Formazione: Ogni nuovo venditore deve essere formato, il che implica un ulteriore investimento.

    • Perdita di Produttività: Durante il periodo di ricerca e formazione, l’azienda può subire una diminuzione della produttività.

Affidarsi a Professionisti del Recruiting

Se una persona non ha le competenze per fare recruiting, il turnover potrebbe essere alto. Affidarsi a chi fa recruiting di venditori può ridurre significativamente il turnover e i costi associati.

    • Efficienza e Efficacia: Professionisti del recruiting sanno come identificare i candidati giusti e ridurre il tempo necessario per la selezione.

    • Riduzione dei Rischi: Un processo di selezione accurato e professionale riduce il rischio di assunzioni sbagliate.

Bonus e Incentivi

Chiarezza sui Bonus

I bonus devono essere chiari ed esplicitati nel contratto. Questo include criteri di performance, percentuali e modalità di pagamento. Un sistema di bonus ben strutturato motiva i venditori a raggiungere e superare gli obiettivi di vendita.

    • Motivazione: I venditori sono più motivati quando sanno esattamente quali sono i criteri per ottenere i bonus.

    • Trasparenza: Un contratto chiaro evita fraintendimenti e conflitti.

 Piano di Carriera

Importanza di un Piano di Carriera

Avere un piano di carriera ben definito è fondamentale per trattenere i venditori a lungo termine. Molti venditori lasciano le aziende perché non vedono opportunità di crescita professionale.

    • Motivazione e Fidelizzazione: Un piano di carriera chiaro motiva i venditori a rimanere e crescere all’interno dell’azienda.

    • Sviluppo delle Competenze: Un piano di carriera dovrebbe includere opportunità di formazione e sviluppo delle competenze.

Esempio: Un’azienda di vendita al dettaglio potrebbe offrire un percorso di carriera che inizia con il ruolo di venditore junior, passa a venditore senior, e poi a responsabile delle vendite. Ogni livello comporta una maggiore responsabilità, formazione aggiuntiva e benefici crescenti.

Considerare i costi non monetari e i benefit quando si assume un venditore è essenziale per costruire un team di vendita forte e stabile. Un investimento adeguato in formazione e onboarding, benefit aziendali competitivi, un processo di recruiting professionale, chiarezza sui bonus e un piano di carriera ben definito possono fare la differenza nel trattenere i migliori talenti e massimizzare il successo della tua azienda.

A chi affidarsi

Quando decidi di assumere un venditore, la scelta tra gestire il recruiting internamente o affidarsi a un’agenzia specializzata è un passo cruciale. Entrambe le opzioni hanno i loro pro e contro, ma affidarsi a professionisti del settore può fare una grande differenza. Vediamo perché.

Il Recruiting Interno: Aspetti Negativi

Tempo e Risorse: Gestire il recruiting internamente può essere estremamente dispendioso in termini di tempo e risorse. Il processo di selezione richiede molto impegno, dalla scrittura e pubblicazione degli annunci fino alla conduzione dei colloqui. Se hai già provato a farlo da solo sai esattamente di cosa parlo.

Mancanza di Competenze: Senza le giuste competenze è facile fare errori nella selezione. Un team interno potrebbe non avere le competenze necessarie per identificare i migliori talenti nelle vendite.

Alto Turnover: Senza un processo di selezione ben strutturato e specialistico, il rischio di assumere la persona sbagliata è elevato, il che può portare ad un turnover alto e costi di sostituzione significativi.

Agenzie di Recruiting Specializzate

Affidarsi a un’agenzia di recruiting specializzata in venditori può risolvere molti dei problemi associati al recruiting interno. Ma non tutte le agenzie sono uguali. Ecco le tre principali tipologie di agenzie che puoi incontrare:

    1. Agenzie di Recruiting Generaliste (Tipo Adecco, Manpower ecc…)

    • Aspetti Negativi:
        • Mancanza di Conoscenza Specifica: Non conoscono il settore delle vendite e possono non comprendere appieno le competenze necessarie.

        • Non sono Venditori: I responsabili HR potrebbero non avere esperienza diretta nelle vendite, rendendo difficile valutare le competenze di vendita.

        • Processi Obsoleti: Utilizzano metodi di selezione tradizionali e database di candidati disoccupati, mentre i migliori venditori sono già impiegati altrove.

Ricorda, i venditori migliori stanno già lavorando!

    1. Agenzie Specializzate in Recruiting Venditori

    • Cosa Considerare:
        • Interviste Condotte da Venditori: Assicurati che i colloqui vengano condotti da venditori esperti, che possono valutare meglio le competenze e l’attitudine dei candidati. Chi meglio di un venditore conoscere un altro venditore? 😉

        • Processi Aggiornati: Verifica che utilizzino metodi moderni di ricerca e selezione, non solo annunci sui portali di lavoro e database obsoleti.

 

Esempio: Guarda questo video in cui spieghiamo l’errore #1 che commettono gli imprenditori nello scegliere un’agenzia di recruiting.

    1. Agenzie Specializzate in Recruiting Venditori Nata dalla Vendita

Questa è la categoria in cui rientra RecruitFlow. Ecco perché dovresti considerare un’agenzia come la nostra:

    • Esperienza Diretta: Siamo nati dal mondo delle vendite e conosciamo a fondo le competenze e le qualità che rendono un venditore di successo.

    • Processo di Employer Branding: Utilizziamo strategie di employer branding all’avanguardia per attrarre i migliori talenti, non solo quelli che sono attivamente alla ricerca di lavoro. Lo scopo è rendere attrattiva la tua offerta agli occhi dei venditori

    • Network di Professionisti: Abbiamo accesso a una rete di venditori attualmente impiegati, aumentando le possibilità di trovare candidati eccellenti.

 Prezzi Medi del Mercato

Ora potresti chiederti, ma quanto costa delegare il processo di recruiting ad un’agenzia esterna?

Prima di rispondere, è importante notare una differenza chiave: a differenza di una figura operativa come quella di un impiegato o di una segretaria, il venditore è una figura che porta un risultato significativo in azienda. Quindi, è un investimento con un ritorno economico importante. Detto questo, voglio spiegarti un po’ cosa c’è là fuori nel mercato.

Agenzie Generaliste

Prezzo Medio: Le agenzie di recruiting generaliste generalmente chiedono una percentuale della Retribuzione Annua Lorda (RAL) del venditore. Questo può variare tra il 10% e il 20% della RAL. Ad esempio, se un venditore ha una RAL di €30.000, l’investimento per il recruiting può variare tra €3.000 e €6.000.

    • Aspetti Negativi:
        • Mancanza di Conoscenza Specifica: Non conoscono il settore delle vendite e possono non comprendere appieno le competenze necessarie.

        • Processi Obsoleti: Spesso utilizzano metodi di selezione tradizionali e database di candidati disoccupati, mentre i migliori venditori sono già impiegati altrove.

Agenzie Specializzate in Recruiting Venditori

Prezzo Medio: Le agenzie specializzate nel recruiting di venditori possono variare da €1.000 a €8.000. Questa ampia forbice di prezzi riflette la qualità del servizio offerto.

Forse starai dicendo: “8000€ per un venditore?” Risposta corretta. 

Ora, perché c’è questa differenza di prezzo?

Chi chiede poco è perché:

    • Processo Incompleto: Non seguono tutto il processo di recruiting, lasciando a te la responsabilità di fare i colloqui, ad esempio.

    • Database Vecchi: Inviano un’email ad un database vecchio di venditori, quindi zero personalizzazione.

    • Annunci su Portali: Mettono un annuncio su un portale, cosa che potresti fare anche tu.

    • Zero garanzia: Non offrono una garanzia sul venditore, quindi potenzialmente se dopo quel venditore non vede loro si lavano le mani…

Perché invece ci sono agenzie che chiedono più di €3.000 per un singolo venditore?

    • Competenza e Specializzazione: Agenzie specializzate con una profonda conoscenza del settore delle vendite e delle competenze necessarie.

    • Processo di Selezione Avanzato: Utilizzano metodi di ricerca e selezione moderni e personalizzati, non solo annunci sui portali di lavoro.

    • Valutazione Esperta: Colloqui condotti da venditori esperti che possono valutare meglio le competenze dei candidati.

    • Employer Branding: Strategia di employer branding per attrarre i migliori talenti, non solo quelli attivamente alla ricerca di lavoro.

    • Garanzie specifiche: Offrono una garanzia di sostituzione che ti permette di stare tranquillo.

Perché non dovresti scegliere il prezzo più basso

    • Qualità del Servizio: Le agenzie che chiedono €1.000 – €3.000 spesso non possono offrire il livello di servizio e l’attenzione ai dettagli necessari per trovare i migliori talenti.

    • Risparmio Apparente: Pagare poco oggi potrebbe significare pagare molto di più domani in termini di turnover e costi di sostituzione.

    • Investimento nel Successo: Puntare sulla qualità garantisce un ritorno sull’investimento più elevato nel lungo periodo. Un venditore di qualità può generare entrate significative per la tua azienda.

 

Esempio: Un’azienda che sceglie un’agenzia a basso costo potrebbe trovarsi a sostituire un venditore dopo pochi mesi, sostenendo costi di formazione, onboarding e perdita di produttività, finendo per spendere molto di più rispetto a un investimento iniziale più alto ma per un servizio di qualità.

Affidarsi a un’agenzia specializzata, e ancor meglio a un’agenzia nata dalla vendita come RecruitFlow, ti permette di trovare i migliori talenti, ridurre i costi di turnover e garantire il successo del tuo team di vendita.

La Cosa Importante: Il Ritorno sull’Investimento

La cosa importante che tu devi guardare è il ritorno sull’investimento (ROI). Facciamo un esempio pratico.

Supponiamo che lavori nel settore Edile ed un venditore, in base al tuo storico, possa generare i seguenti dati:

    • Fatturato Generabile da Nuovo Venditore al Mese: €30.000

    • Margine Percentuale sulla Vendita: 40%

    • Margine sulla Vendita: €12.000

    • Costo del Servizio di Recruiting: €5.000 (una media di prezzo)

ROI: €7.000

Come vedi, in un mese ti ripaghi l’investimento e anzi sei pure a profitto.

La Tempistica per la Ricerca di un Venditore

Spesso gli imprenditori pensano che trovare un venditore sia questione di pochi giorni. Tuttavia, la realtà è ben diversa. La difficoltà di trovare il venditore giusto dipende dal settore, dalla figura specifica che si cerca e dai requisiti richiesti. Pertanto, è essenziale pianificare con anticipo.

Perché ci vuole tempo?

    • Settore e Figura Cercata: Alcuni settori richiedono competenze specifiche che non sono facili da trovare rapidamente.

    • Requisiti e Qualità: Più sono stringenti i requisiti, più tempo sarà necessario per trovare il candidato ideale.

    • Onboarding: Dopo aver trovato il venditore, è necessario del tempo per l’onboarding e la formazione affinché diventi operativo.

Esempio Pratico

Se il tuo obiettivo è inserire un venditore a settembre e siamo a giugno, la tua ricerca deve partire già adesso. Questo permette di:

    1. Ricerca e Selezione: Identificare e valutare i candidati richiede tempo.

    1. Colloqui e Valutazioni: Ogni candidato deve passare attraverso diversi colloqui e valutazioni.

    1. Onboarding: Una volta scelto, il venditore deve essere formato e integrato nella tua azienda.

Il venditore migliore non è in un database. Il venditore migliore va intercettato e attratto da quella che è la tua offerta. Questo va fatto con una strategia di employer branding che massimizza l’attrattività della tua offerta agli occhi dei venditori. 

Utilizzare tecniche di employer branding avanzate aiuta a distinguere la tua azienda nel mercato, rendendo la tua offerta irresistibile per i migliori talenti. 

Questo processo richiede tempo e precisione, ma i risultati sono venditori altamente qualificati e motivati che contribuiscono significativamente alla crescita della tua azienda.

Chi Siamo

Ora voglio spiegarti chi siamo noi di RecruitFlow e come possiamo aiutarti a creare e/o potenziare il tuo reparto commerciale con venditori altamente performanti che generano fatturato in meno di 45 giorni, senza alcun impegno da parte tua e con garanzia da contratto.

La nostra missione

In RecruitFlow, la nostra missione è quella di aiutare le aziende a crescere attraverso la ricerca e la selezione di venditori altamente qualificati. Siamo impegnati nel liberare gli imprenditori dal carico del reclutamento con soluzioni innovative che assicurano venditori qualificati pronti a generare risultati immediati. 

Offriamo alle PMI italiane un servizio HR in outsourcing per costruire team di vendita d’élite, riducendo i costi e migliorando le performance. Attraverso processi di selezione avanzati, garantiamo venditori allineati con la cultura e gli obiettivi aziendali, supportando la crescita sostenibile delle imprese.

La nostra esperienza

Abbiamo oltre 10 anni di esperienza nel settore del recruiting e abbiamo collocato con successo più di 1.000 venditori. Questo dimostra la nostra capacità di trovare e posizionare i migliori talenti per i nostri clienti. Abbiamo servito oltre 500 aziende, aiutandole a costruire team di vendita di successo e a migliorare le loro performance commerciali.

Il nostro approccio

Il nostro metodo esclusivo si basa su cinque fasi principali che hanno un obiettivo ben preciso, rendere la tua offerta attrattiva agli occhi dei venditori.

    1. Determinazione degli Obiettivi Aziendali: Analizziamo le tue strategie aziendali, il modello di vendita e la cultura aziendale per allinearsi perfettamente ai tuoi obiettivi.

    1. Profilazione del Candidato Ideale: Creiamo un profilo dettagliato del candidato ideale, considerando competenze tecniche, interpersonali e la cultura aziendale.

    1. Strategia di Employer Branding: Massimizziamo l’attrattività della tua azienda agli occhi dei migliori venditori attraverso strategie di marketing e branding.

    1. Test Vendita e Attitudinali: Valutiamo rigorosamente i candidati attraverso test strutturati per garantire la loro competenza e compatibilità con la tua azienda.

    1. Presentazione del Candidato: Presentiamo solo i candidati che rispondono pienamente alle tue esigenze, assicurando un allineamento perfetto con la tua cultura aziendale e i tuoi obiettivi.

>> Sei sei interessato ti invito a guardare il nostro Company Profile cliccando qui.

Testimonianze

I nostri clienti sono la testimonianza del nostro successo:

 

Contatti e come collaborare con noi

Se desideri saperne di più su come possiamo aiutarti ad inserire venditori qualificati, clicca sul link qui sotto per ricevere maggiori informazioni.

>> Sì, voglio ricevere maggiori informazioni sul vostro servizio

Siamo qui per supportarti nel raggiungimento dei tuoi obiettivi di vendita e nel potenziare il tuo reparto commerciale.

Seguici su:

Cerchi venditori che portino risultati concreti e rapidi?

Affidati a RecruitFlow, gli specialisti nel reclutamento di venditori d'élite.

Articoli correlati